USO OBBLIGATORIO DELLA MASCHERA

Il governo delle Baleari vieta, da lunedì 13 Luglio, incontri di oltre 70 persone negli spazi esterni e 30 persone, in stanze chiuse, in tutti gli spazi per uso pubblico o privato. Ciò è determinato dalla risoluzione del Ministero della Salute, che decreta anche il uso obbligatorio della maschera di protezione, indipendentemente dal fatto che la distanza di sicurezza interpersonale possa essere garantita o meno.

Isole Baleari è, dopo la Catalogna, la seconda comunità per generalizzare l'uso obbligatorio di una maschera. Questa risoluzione, che modifica il Piano delle misure eccezionali di fronte alla crisi sanitaria, specifica che deve essere indossato sia su strade pubbliche e spazi esterni sia quando è in luoghi chiusi per uso pubblico.

Non sarà obbligatorio sulle spiagge o sulle piscine o al momento specifico del consumo di cibi e bevande, praticare sport e attività acquatiche o utilizzare strumenti a fiato. Richiede anche un uso corretto della maschera.. è, che dovrebbe coprire da una parte del setto nasale al mento, È incluso.

Per quanto riguarda le restrizioni della capacità delle riunioni familiari e sociali, i gruppi sono limitati per lo sviluppo di qualsiasi attività o evento di natura familiare o sociale. e, tranne nel caso di persone che vivono insieme, dove questa limitazione non si applica. Per il resto, questo massimo di 70 persone all'aperto, e 30 in spazi chiusi.

Esistono linee guida specifiche in alcuni casi. Così, per cerimonie nuziali e celebrazioni, una capacità massima di 75% capacità del contenitore, fino ad un massimo di 250 persone negli spazi esterni, e 150 persone, in spazi chiusi. Gli stessi criteri saranno applicati ad altri tipi di cerimonie ufficiali di natura religiosa o civile..

È anche consentita l'attività faccia a faccia nelle accademie, scuole guida e centri privati ​​di centri di istruzione e formazione non regolamentati. Finché il 75% della capacità massima consentita. La risoluzione consente di riprendere l'attività di formazione faccia a faccia della formazione professionale per l'occupazione, alle condizioni stabilite dal SOIB. Nel caso in cui vengano utilizzati veicoli, L'uso di una maschera sarà obbligatorio sia per il personale docente che per gli studenti e gli altri occupanti.

I luoghi di intrattenimento per bambini sono riaperti al pubblico, che deve rispettare una capacità massima del 50%, mentre gli istituti di gioco d'azzardo e scommesse devono limitare la presenza dei clienti a due terzi della loro capacità.

Per quanto riguarda gli eventi culturali, questo ordine richiede a cantanti e musicisti di usare la maschera, con la excepción de los que tocan instrumentos de viento. Las actuaciones y ensayos deberán hacerse preferentemente al aire libre, in gruppi stabili di un massimo di 30 componenti, rispetto a cori o bande musicali. Se le esibizioni si svolgono al chiuso, la distanza interpersonale minima tra loro e il pubblico aumenterà necessariamente a tre metri.

Infine, vi sono una serie di misure relative al trasporto pubblico terrestre . L'uso obbligatorio della maschera è mantenuto in tutte le aree di questi servizi. Nel caso di trasporto in cui tutti gli occupanti devono essere seduti, tutti i posti possono essere occupati e, quando il livello di occupazione lo consente, si dovrebbe cercare la massima separazione tra utenti.

Nei casi in cui vi sia uno spazio abilitato per il trasporto di passeggeri in piedi, una capienza massima del 50% della capacità e la massima separazione possibile tra di loro dovrebbe essere ricercata.

Nel trasporto privato di veicoli privati ​​e privati ​​fino a nove posti, incluso autista, quante persone possono sedere i sedili del veicolo. I consigli dell'isola e i comuni possono stabilire la percentuale minima di servizio taxi, sempre da a 40%. I servizi di trasporto soggetti a contratto e il servizio pubblico possono adeguare il volume dell'offerta all'evoluzione del recupero della domanda.

 

Ibiza-Click.com

IL PORTALE DELLA CULTURA E TEMPO LIBERO più visitate del IBIZA

 

Il governo delle Baleari vieta, da lunedì 13 Luglio, incontri di oltre 70 persone negli spazi esterni e 30 persone, in stanze chiuse,…