IBIZA BIOTECNOLOGICO BOTANICO APRE

Il Biotecnologia botanica di Ibiza ha aperto le sue porte al pubblico. Situato all'uscita di Sant Rafel, vicino a Can Parentona e ai margini dell'autostrada Sant Antoni, questo centro ha una dozzina di isole di vegetazione, differenziato per habitat: quello con le dune, il silvicoltore, quello con le saline, la rupicola e quella delle zone salmastre o costiere.

 

ORARIO INVERNALE:

Venerdì e sabato: di 10:00 UN 19:00 H

Domenica e festivi: di 10:00 A 14:30 H

Inoltre, contiene elementi innovativi (e non solo per l'isola di Ibiza), Come il generatori d'acqua atmosferici (Ibiza sky water). I generatori atmosferici sono apparecchiature per la produzione di acqua potabile dal vapore acqueo in atmosfera. La tecnologia di questi dispositivi consente di catturare l'umidità dall'ambiente per produrre acqua in qualsiasi parte del mondo utilizzando una sola fonte di energia..

La condensazione e la precipitazione del vapore acqueo presente nell'atmosfera è il fenomeno naturale che provoca la pioggia, rugiada o gelo, grazie ai cambiamenti e alle differenze di temperatura tra le masse d'aria e la superficie terrestre. La riproduzione artificiale di questo fenomeno naturale costituisce una radicale innovazione per l'uso di questa fonte illimitata di acqua dolce., che in combinazione con fonti di energia rinnovabili, permette di preservare in modo sostenibile le risorse naturali del pianeta.

 

Un altro elemento tecnologico è il piano vegetale. Sviluppato dalla società spagnola Bioo, È il primo piano per piante al mondo in grado di produrre luce e suono dall'interazione tra uomo e mondo vegetale.. Usa le piante viventi come antenne biologiche in grado di percepire i cambiamenti di frequenza quando entrano in contatto con altri corpi..

La variazione di frequenza provoca una tensione, che è guidato dalle piante stesse in quanto conduttori naturali di elettricità. La tensione viene trasformata in suono dal sistema e attiva l'ingresso della corrente dalla rete elettrica al circuito, dando vita a uno spettacolo di luce e musica attivato dalla natura stessa..

Ma, senza dubbio, ciò che colpisce di più è lo scioccante photobiorreactor, un dispositivo biotecnologico all'avanguardia creato dalla società Algaenergy, composto da venti tubi trasparenti che in totale si sommano a 200 metri, più un enorme deposito (anche trasparente). Ha una capacità di 1.000 litri.

Ricevi microalghe che formano la base di questo esperimento e che sono in grado di assorbire CO2 (consumano voracemente) dell'atmosfera (in questo caso quello generato dai veicoli che circolano in autostrada). Secondo i suoi calcoli ciascuno 10 giorni, circa, raccoglierne un po ' 300 chili di microalghe che vengono utilizzate dopo il compost e ogni chilo di alghe avrà assorbito due di CO2 durante questo processo.

Nel Biotecnologia botanica di Ibiza i vecchi elementi non mancano, come le tre donne anziane alveari installato dall'apicoltore José Manuel Escobar, autore di uno studio esauriente sugli alveari di questo tipo che sono stati utilizzati fino agli anni 70, già abbandonato, nascosto e sparso nelle foreste delle Pitiusas. Uno di questi è una copia di un originale che contiene un nido cilindrico di argilla cotta; il secondo ha un secolo e proviene da Can Pilot (San Rafael); e il terzo, costruito da un tronco di carrubo vuoto, è stato recuperato in 2011 da Cala Figuera. Non conterranno api.

Non dimenticare la funzione di giardino botanico, unico a Ibiza, il cui obiettivo è che alcuni 10.000 piante di 120 specie di Ibiza e Formentera crescono sull' ettaro di terra che occupa il nuovo centro, contenente solo varietà autoctone della vegetazione Pitiusan. Infatti, tre grandi isolotti della biotecnologia botanica di Ibiza sono dedicati alla vegetazione delle dune, uno degli ecosistemi più danneggiati dalla crescita turistica delle Isole Mauritius dagli anni 50. Ognuno varia in base alla sua distanza dal mare. Hanno ricreato questi spazi con sabbia di cava e vi hanno piantato i semi delle specie autoctone, alcuni in pericolo di estinzione o sono scomparsi già a Ibiza e presenti solo a Formentera, come il Otanthus maritimus (marina cotonosa), una specie di duna che, apprezzato per le sue proprietà medicinali, ha subito un eccesso di collezioni ed è stato praticamente estinto localmente fino a quando non è stato recentemente reintrodotto a Formentera in operazioni di protezione delle dune.

Senza dubbio, la biotecnologia botanica di Ibiza è un centro di cui l'isola aveva bisogno, non solo per turismo, ma anche per la popolazione residente.

 

Prezzi:

  • ADULTI 14,00 €
  • BAMBINI (7-12) 7,00 €
  • BAMBINI (0-6) 0

I prezzi dei residenti sono:

  • ADULTI 9,95 €
  • BAMBINI (7-12) 7,00 €
  • BAMBINI (0-6) 0

AUDIOGUIA: 1,5 € (ESPAÑOL, INGLESE, FRANCESE, TEDESCO)

 

Ottieni il tuo ingresso Ibiza-biglietti:

 

 

Ibiza-Tickets.com

CLIC & PARTIRE!

Il Biotechnological Botanical Ibiza ha aperto le sue porte al pubblico. Situato all'uscita di Sant Rafel, vicino a Can Parentona e ai margini dell'autostrada Sant Antoni,…